Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : Cinema&cultura
  • : Il blog di Agostino Petrillo
  • Contatti
19 luglio 2011 2 19 /07 /luglio /2011 20:26

"Waking Life", film d'animazione del 2001, utilizza, in modo innovativo e suggestivo, la tecnica del rotoscopio (ideata da Max Fleischer e resa celebre dalla Disney) per dare a vita a una storia dalle ambizioni esistenziali e metafisiche.

Il risveglio dall'illusione del tempo

La storia è il viaggio onirico che un ragazzo senza nome (cui presta la figura l'attore Wiley Wiggins) inizia dopo un incidente.

Il ragazzo ignora inizialmente il suo stato onirico, ma progressivamente, attraverso vari incontri e visioni, ne prende coscienza, passando al livello di sogno lucido (dotato di consapevolezza) e giungendo, infine, a una sorprendente verità.

Le figure che scandiscono il percorso del giovane gli comunicano riflessioni su teorie filosofiche, scientifiche ed estetiche, dando vita a una sorta di summa delle visioni del mondo e dell'esistenza elaborate dall'umanità. Ritroviamo, immerse in un'atmosfera vaga e straniante, tra le tante speculazioni: l'esistenzialismo francese; la prospettiva antistoricistica (Nietzsche e Schopenhauer) e quella evoluzionistica; orizzonti nichilistici e vitalistici; discussioni sul determinismo e sul libero arbitrio; concezioni estetiche sul cinema (André Bazin).

Temi dominanti appaiono la natura dell'esistenza, la valenza del sogno e del tempo. Tali temi s'intersecano verso il finale del film, quando il protagonista, ormai giunto alla verità sulla sua condizione di morto che sogna (il cervello, secondo una teoria esposta nel film, continua a essere attivo per 6-12 minuti dopo la morte), conversa con la figura del regista, che gli illustra un aneddoto relativo alla vita dello scrittore Philip K. Dick e una sua esperienza di sogno lucido. Le parole di Linklater mettono in luce la natura illusoria del tempo (esiste solo l'attimo) e delle opposizioni da esso generate, come quella tra veglia e sogno: l'unica ed eterna realtà è Dio, cui si ritorna dopo aver superato l'illusoria barriera del tempo. L'ultima scena del film rappresenta tale ritorno.

Il regista Richard Linklater realizza un'opera che destruttura la dimensione filmica classica (coerente e necessaria successione d'immagini) attraverso una dinamica coscienziale e mentale, il sogno progressivamente lucido, slegata dalla rigida relazione tra gli eventi ed esaltante il valore conoscitivo e morale dei singoli momenti rispetto alla loro connessione spazio-temporale. Funzionale a tale intento è la scelta stilistica del rotoscopio (scene girate e poi dipinte digitalmente), che sottrae le figure e gli eventi alla determinatezza delle loro relazioni nello spazio e nel tempo.

Peccato per l'eccessiva prolissità dei discorsi.

Caratteristiche del DVD

Waking Life DVD

Distribuzione: 20th Century Fox Home Entertainment

Anno DVD: 2003

Anno film: 2001

Paese: USA

Durata: 97'

Genere: animazione - drammatico

Video: 1,85:1

Audio: Dolby Digital 5.1

Lingue: italiano - inglese

Sottotitoli: inglese - italiano

Area DVD: 2 PAL

Regia: Richard Linklater

Waking Life

Condividi post

Repost0

commenti