Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : Cinema&cultura
  • : Il blog di Agostino Petrillo
  • Contatti
2 agosto 2011 2 02 /08 /agosto /2011 19:20

I film di Akira Kurosawa, sommo maestro del cinema nipponico, esprimono una miracolosa sintesi di tensione nonché spettacolarizzazione narrativa e ricerca interiore. Il box set "Akira Kurosawa Special Collection" raccoglie 4 film del regista giapponese, accompagnati da 4 interessanti libri. Inoltre, la "Special Collection" presenta una miriade di contenuti speciali.

I film del box set

Il box set presenta 4 capolavori cinematografici (con relativi contenuti speciali e testi esplicativi) di Akira Kurosawa. I 7 DVD della confezione raccolgono i seguenti film:

Vivere (1952 - 1 DVD)

Un film dalla marcata dimensione esistenziale. Si narra la vicenda dell'impiegato Watanabe, che, scoprendo di avere un male incurabile, cerca di dare un senso alla sua grigia esistenza realizzando un parco giochi per dei bambini.

I sette samurai (1954 - 2 DVD)

Memorabile pellicola di Kurosawa, combina una narrazione avvincente e spettacolare (le imprese dei samurai), tipicamente occidentale, con i valori eroici della tradizione orientale.

Il trono di sangue (1957 - 2 DVD)

Geniale adattamento di Macbeth, proiettato nel mondo tumultuoso ed epico del Giappone del XVI secolo.

La sfida del samurai (1961 - 2 DVD)

La storia, colma di sanguinosi duelli e colpi di scena, è incentrata sulla figura di Sanjuro Kuwabatake, un eroico e scaltro samurai, che riesce a portare la pace e la giustizia in un villaggio martoriato dalle faide tra due clan.

"Akira Kurosawa Special Collection": caratteristiche

Akira Kurosawa Special Collection

Distribuzione: Mondo Home Entertainment

Anno: 2008

Durata: 540'

Generi: avventura - drammatico - esistenziale

Area DVD: 2 PAL

Numero dei dischi: 7

Numero dei libri: 4

Titoli dei film: Vivere (Ikiru) - I sette samurai (Shichi-nin no Samurai) - Il trono di sangue (Kumonosu-Jo) - La sfida del samurai (Yojimbo)

Libri:

- Vivere: Tenno, l'Imperatore - Il cinema di Akira Kurosawa

- I sette samurai: biografia del regista

- Il trono di sangue: La verità dello specchio - Cento giorni di teatro No con il maestro Umewaka Makio (Matteo Cesari)

- La sfida del samurai: Lo zen e le arti marziali (Taisen Deshimaru)

• Contenuti extra:

- I sette samurai: 1ª versione con doppiaggio originale - commenti del critico Claudio Giorgio Fava e del maestro di Daito Ryu Tonino Certa - making of e interviste - biografie e filmografie

- Il trono di sangue: Cinema e Teatro Noh, il Macbeth di Kurosawa - titoli di testa, coro e biografie

- La sfida del samurai: Alla scoperta della "religione dei samurai" con il maestro Fausto Guareschi - commenti del maestro Fausto Guareschi

Video: 1,33:1 - 2,35:1

Audio: Dolby Digital 2.0 e 5.1 - mono

Lingue: italiano - giapponese

Sottotitoli: italiano per non udenti

Regia: Akira Kurosawa

Akira Kurosawa

Condividi post

Repost0
21 luglio 2011 4 21 /07 /luglio /2011 11:34

Il film "Saw - L'enigmista", 1º episodio della saga cinematografica, ottenne alla sua uscita (2004) uno straordinario successo tra gli amanti degli horror movie e delle storie ad alta tensione. Il successo ottenuto, ha favorito diversi sequel e la formazione d'una saga di 7 film.

Una tensione soltanto ben confezionata

Il serial killer Jigsaw (l'enigmista) elimina le sue vittime - colpevoli di avere disprezzato il "dono" della vita - attraverso delle diaboliche e micidiali trappole.

La storia prende le mosse dalla drammatica e angosciante situazione in cui si ritrovano due uomini, il dottor Lawrence Gordon e Adam Faulkner, a causa del folle Jigsaw: sono incatenati alle tubature di uno squallido e abbandonato bagno, al centro del quale giace, bocconi in un lago di sangue, un misterioso corpo.

È l'inizio di un incubo per i due, preparato con intelligenza luciferina e con una forte dose di sadismo dal serial killer. Grande sorpresa nel finale...

Saw nasce dall'idea di due australiani: James Wan, regista del film, e Leigh Whannell, attore e sceneggiatore. Venne realizzato con un budget limitato, circa un milione di dollari, ottenendo straordinari risultati al botteghino e generando una lunga, seppur giovane, saga orrorifica.

Saw riesce a costruire un'atmosfera di tensione e d'angoscia servendosi di efficaci scelte stilistiche (i flashback) e figurative (i diabolici congegni, il pupazzo); ma tale atmosfera è resa sterile, superficiale da una struttura narrativa a dir poco fragile e inverosimile (si pensi, soprattutto, alla "conversione" di Amanda e al finale del film).

Il risultato è una paura che ci scivola addosso, che neghiamo poco dopo averla esperita, consapevoli della sua inconsistenza.

Scheda del film

Produzione: Evolution Entertainment - Saw Productions Inc. - Twisted Pictures

Produttori: Mark Burg - Gregg Hoffman - Oren Koules

Anno: 2004

Paese: USA

Durata: 100'

Titolo originale: Saw

Genere: thriller - horror

Regia: James Wan

Soggetto: James Wan - Leigh Whannell

Sceneggiatura: Leigh Whannell

Fotografia: David A. Armstrong

Musiche: Charlie Clouser

Montaggio: Kevin Greutert

Scenografia: Julie Berghoff

Costumi: Jennifer L. Soulages

Trucco: Kashka Banjoko - Scott H. Eddo

Effetti speciali: Thomas L. Bellissimo

Cast e personaggi

Leigh Whannell: Adam Faulkner

Cary Elwes: dottor Lawrence Gordon

Danny Glover: detective David Tapp

Monica Potter: Alison Gordon

Ken Leung: detective Steven Sing

Dina Meyer: Allison Kerry

Makenzie Vega: Diana Gordon

Mike Butters: Paul Stallberg

Michael Emerson: Zep Hindle

Shawnee Smith: Amanda Young

Ned Bellamy: Jeff Ridenhour

Alexandra Bokyun Chun: Carla Song

Paul Gutrecht: Mark Rodiguez

Tobin Bell: John Kramer - Jigsaw

1 Tobin Bell (Jigsaw) attending the Saw 3D premiere at the Mann's ChinⓘSAW †he dirty soul ☠Part I☠

Condividi post

Repost0
19 luglio 2011 2 19 /07 /luglio /2011 20:26

"Waking Life", film d'animazione del 2001, utilizza, in modo innovativo e suggestivo, la tecnica del rotoscopio (ideata da Max Fleischer e resa celebre dalla Disney) per dare a vita a una storia dalle ambizioni esistenziali e metafisiche.

Il risveglio dall'illusione del tempo

La storia è il viaggio onirico che un ragazzo senza nome (cui presta la figura l'attore Wiley Wiggins) inizia dopo un incidente.

Il ragazzo ignora inizialmente il suo stato onirico, ma progressivamente, attraverso vari incontri e visioni, ne prende coscienza, passando al livello di sogno lucido (dotato di consapevolezza) e giungendo, infine, a una sorprendente verità.

Le figure che scandiscono il percorso del giovane gli comunicano riflessioni su teorie filosofiche, scientifiche ed estetiche, dando vita a una sorta di summa delle visioni del mondo e dell'esistenza elaborate dall'umanità. Ritroviamo, immerse in un'atmosfera vaga e straniante, tra le tante speculazioni: l'esistenzialismo francese; la prospettiva antistoricistica (Nietzsche e Schopenhauer) e quella evoluzionistica; orizzonti nichilistici e vitalistici; discussioni sul determinismo e sul libero arbitrio; concezioni estetiche sul cinema (André Bazin).

Temi dominanti appaiono la natura dell'esistenza, la valenza del sogno e del tempo. Tali temi s'intersecano verso il finale del film, quando il protagonista, ormai giunto alla verità sulla sua condizione di morto che sogna (il cervello, secondo una teoria esposta nel film, continua a essere attivo per 6-12 minuti dopo la morte), conversa con la figura del regista, che gli illustra un aneddoto relativo alla vita dello scrittore Philip K. Dick e una sua esperienza di sogno lucido. Le parole di Linklater mettono in luce la natura illusoria del tempo (esiste solo l'attimo) e delle opposizioni da esso generate, come quella tra veglia e sogno: l'unica ed eterna realtà è Dio, cui si ritorna dopo aver superato l'illusoria barriera del tempo. L'ultima scena del film rappresenta tale ritorno.

Il regista Richard Linklater realizza un'opera che destruttura la dimensione filmica classica (coerente e necessaria successione d'immagini) attraverso una dinamica coscienziale e mentale, il sogno progressivamente lucido, slegata dalla rigida relazione tra gli eventi ed esaltante il valore conoscitivo e morale dei singoli momenti rispetto alla loro connessione spazio-temporale. Funzionale a tale intento è la scelta stilistica del rotoscopio (scene girate e poi dipinte digitalmente), che sottrae le figure e gli eventi alla determinatezza delle loro relazioni nello spazio e nel tempo.

Peccato per l'eccessiva prolissità dei discorsi.

Caratteristiche del DVD

Waking Life DVD

Distribuzione: 20th Century Fox Home Entertainment

Anno DVD: 2003

Anno film: 2001

Paese: USA

Durata: 97'

Genere: animazione - drammatico

Video: 1,85:1

Audio: Dolby Digital 5.1

Lingue: italiano - inglese

Sottotitoli: inglese - italiano

Area DVD: 2 PAL

Regia: Richard Linklater

Waking Life

Condividi post

Repost0
6 luglio 2011 3 06 /07 /luglio /2011 17:36

La storia di "Ritorno a Cold Mountain", film del regista inglese Anthony Minghella, poggia sui temi della forza indomabile del sentimento e del valore dell'amicizia. Il cast vanta i nomi di Jude Law, Nicole Kidman e Renée Zellweger.

Un "ritorno" pieno di difficoltà

America, Guerra di Secessione. Il soldato sudista Inman (Jude Law), sopravvissuto alla carneficina della battaglia di Petersburg (1864) e conscio dell'inevitabile sconfitta della sua parte, decide di disertare per ritornare a casa: a Cold Mountain, dove lo aspetta trepidante l'amata Ada (Nicole Kidman).

Inizia l'odissea dell'uomo, che attraversa un paese lacerato dalla guerra e deve fare i conti con numerose insidie, tra cui soldati e spietati cacciatori di taglie.

A Cold Mountain, la situazione per Ada non è meno dura. Dopo la morte del padre, la donna - in possesso d'una raffinata educazione, ma non abituata ai lavori manuali - deve mandare avanti da sola la fattoria di famiglia. In suo soccorso arriva una simpatica ed energica vagabonda: Ruby (Renée Zellweger). Le due diventano grandi amiche, riuscendo a migliorarsi reciprocamente.

Alla fine, Inman riesce a tornare a casa, abbracciando Ada; ma ciò non significherà la fine delle loro sofferenze...

Il quinto film di Anthony Minghella si attiene pienamente all'idea di cinema proposta dal regista nelle opere precedenti: una spettacolarizzazione delle vicende umane, rivolta all'immediata emotività dello spettatore e poco interessata alla sua catarsi.

Di nuovo un prodotto sfolgorante nella dimensione tecnica (fotografia di John Seale e scenografie di Dante Ferretti) e costruito su temi universali (l'orrore della guerra, il sacrificio, l'amore, l'amicizia), ma difettoso nelle dinamiche drammaturgiche ed enfatico nella rappresentazione delle psicologie dei personaggi . Oltre all'ottima confezione del film, s'apprezzano delle buone scelte figurative del regista (in particolare, le scene della battaglia di Petersburg) e la brillante interpretazione di Renée Zellweger, che le valse l'Oscar.

Caratteristiche del DVD

Ritorno a Cold Mountain DVD

Produzione: Buena Vista Home Entertainment

Anno del film: 2003

Anno del DVD: 2004

Paese: USA

Genere: drammatico - sentimentale

Titolo originale: Cold Mountain

Durata: 155'

Colore: colore

Formato video: 2,35:1

Audio: Dolby Digital 5.1

Lingue: italiano - inglese - portoghese

Sottotitoli: italiano - inglese - portoghese - croato - sloveno

Area DVD: 2 PAL

Contenuti extra: making of - documentario - commenti sulla realizzazione - interviste - scene inedite - storyboard

Cast: Nicole Kidman - Jude Law - Renée Zellweger - Brendan Gleeson - Natalie Portman - Philip Seymour Hoffman - Giovanni Ribisi - Charlie Hunnam - Donald Sutherland - Ray Winstone

Regia: Anthony Minghella

Renée Zellweger at the 59th Berlin International Film Festival at a B

Condividi post

Repost0
21 giugno 2011 2 21 /06 /giugno /2011 18:45

Figura arcigna e magnetica, Clint Eastwood si è distinto sia come efficace attore che come raffinato regista, divenendo un'icona di Hollywood.

Vita e carriera cinematografica

Clint Eastwood nasce a San Francisco il 31 maggio 1930. Il padre era un operaio metallurgico, la madre una casalinga. Poco dopo l'iscrizione alla facoltà di Economia, si arruolò nell'esercito, ma lasciò presto la vita militare per tentare la carriera cinematografica.

Gli esordi avvennero nel mondo dei B-movie. Nel 1959 divenne un volto popolare grazie alla serie TV Rawhide.

Fondamentale per la sua carriera fu l'incontro con Sergio Leone; infatti Eastwood recitò nella cosiddetta Trilogia del dollaro (tre film western del regista italiano) il ruolo del pistolero taciturno e risoluto, che gli conferì il successo e divenne una sua seconda identità. La figura del freddo pistolero sarà interpretata da Eastwood in alcune sue pellicole, come Lo straniero senza nome (1973).

Un altro personaggio che si associa immediatamente al suo nome è quello dell'ispettore Callaghan: protagonista di ben 5 film, tra il 1971 e il 1988.

Con il film Bird (1988), ispirato alla vita del musicista Charlie Parker, la sua carriera di regista, iniziata negli anni '70, subì una decisa svolta autoriale.

Seguirono, dietro la macchina da presa, grandi successi di critica e di pubblico. In particolare: Gli spietati, western poetico e malinconico, che gli valse il primo Oscar (regia); Mystic River, opera cupa e potente sulla società americana; Million Dollar Baby, la struggente storia di un vecchio allenatore di boxe e della sua allieva (secondo Oscar alla regia).

Filmografia essenziale

Attore

• (1964) Per un pugno di dollari

• (1965) Per qualche dollaro in più

• (1966) Il buono, il brutto, il cattivo

• (1969) Dove osano le aquile

• (1971) Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo

• (1973) Una 44 Magnum per l'ispettore Callaghan

• (1974) Una calibro 20 per lo specialista

• (1979) Fuga da Alcatraz

• (1993) Nel centro del mirino

Regista e attore

• (1971) Brivido nella notte

• (1973) Lo straniero senza nome

• (1975) Assassinio sull'Eiger

• (1976) Il texano dagli occhi di ghiaccio

• (1980) Bronco Billy

• (1982) Firefox

• (1983) Coraggio... fatti ammazzare

• (1985) Il cavaliere pallido

• (1990) Cacciatore bianco, cuore nero

• (1992) Gli spietati

• (1995) I ponti di Madison County

• (1997) Potere assoluto

• (2002) Debito di sangue

• (2004) Million Dollar Baby

• (2008) Gran Torino

Regista

• (1973) Breezy

• (1988) Bird

• (1993) Un mondo perfetto

• (1997) Mezzanotte nel giardino del bene e del male

• (2003) Mystic River

• (2006) Flags of Our Fathers

• (2006) Lettere da Iwo Jima

• (2008) Changeling

• (2009) Invictus

• (2010) Hereafter

Clint Eastwood

Condividi post

Repost0
4 giugno 2011 6 04 /06 /giugno /2011 09:23

Celebre cartone animato Disneyano, Cenerentola porta sul grande schermo l'omonima fiaba di Charles Perrault

Una fanciulla che sogna l'amore perfetto

Una ragazza, orfana dell'amoroso padre, viene trattata come una sguattera dalla perfida matrigna, Lady Tremaine, e dalle sgraziate sorellastre, Anastasia e Genoveffa. La ragazza, bella e virtuosa quanto non lo sono le sorellastre, viene nominata spregiativamente Cenerentola (priva di valore come la cenere) dalle tre donne.

Nonostante le cattiverie e le angherie subite, Cenerentola riesce ad essere felice nella dimensione dei sogni e dei desideri: la giovane immagina di trovare un bel principe e di vivere in un palazzo. Inoltre, Cenerentola ha trovato in un gruppo d'animali, tra cui il cane Tobia e i topolini Giac e Gas Gas, dei simpatici e fedeli amici.

Quando giunge la notizia d'un gran ballo organizzato dal sovrano del regno per trovare una sposa al principe ereditario, i sogni della ragazza sembrano potersi concretizzare. Infatti, possono partecipare all'evento tutte le donne del regno e, inizialmente, Cenerentola ottiene la promessa della matrigna di portarla, insieme alle figlie, al ballo. Per l'occasione gli "amici" di Cenerentola le confezionano un abito da sera.

Naturalmente, Lady Tremaine si rimangia la parola e, dopo aver rovinato l'abito di Cenerentola, parte con le odiose figlie verso il palazzo reale.

Tutto sembra perduto per la povera Cenerentola, ma l'apparizione della simpatica fata Smemorina rovescia le sorti della giovane. A colpi di bacchetta magica, la fata trasforma una zucca in un cocchio, i fedeli topolini in cavalli ed avvolge Cenerentola in uno splendido abito, rendendola irriconoscibile. La fata avverte la ragazza che l'incantesimo svanirà a mezzanotte.

Al gran ballo Cenerentola attira l'attenzione del bel principe, che la invita a danzare; ma, memore dell'avviso di Smemorina, a mezzanotte fugge dal principe. Nella fuga perde una scarpetta.

Il principe non si dà pace e intende ritrovare la fanciulla che calzava la scarpetta...

Naturalmente, non mancherà il lieto fine.

Splendide immagini e melodie

Il film, apparso nel 1950, s'ispira a una delle fiabe più popolari, presente in forme diverse in numerose culture. Nel mondo occidentale le versioni più note sono quelle di Basile, dei fratelli Grimm e di Charles Perrault. La versione di quest'ultimo è quella che maggiormente ha influenzato la creazione del film, per la sua compostezza e l'assenza di eventi brutali (rintracciabili soprattutto nella versione dei Grimm).

Magnifiche le animazioni dei personaggi, realizzate in gran parte ricalcando i movimenti d'attori in carne ed ossa. Coinvolgenti le musiche e le canzoni, tra cui: "I sogni son desideri" e "Bibbidi Bobbidi Boo".

Note dolenti il carattere troppo sdolcinato di molte scene e la scarsa personalità di vari personaggi positivi(la protagonista, il principe) rispetto a quelli negativi, che appaiono più efficacemente caratterizzati.

Cinderella projections at Disney Animation

Condividi post

Repost0
20 maggio 2011 5 20 /05 /maggio /2011 20:11

La vita e i film di Samuel L. Jackson, attore dal carisma straordinario.

Un'infanzia difficile e una vita da duro

Samuel Leroy Jackson nasce il 21 dicembre del 1948 a Washington. Ancora bambino viene abbandonato dal padre e cresce con la madre e i nonni. L'infanzia è resa dura anche da una tenue balbuzie. Solo all'epoca del college, Samuel supera tale problema, seguendo il consiglio del logopedista di fare un provino per uno spettacolo universitario. Il provino va benissimo, Samuel ottiene la parte e decide di dedicarsi completamente alla recitazione. Dopo il diploma al Morehouse college (1972), si trasferisce a New York, entrando nella compagnia teatrale Negro Ensemble. Nel 1981 ha un piccolo ruolo in Ragtime di Milos Forman.

Poco dopo, inizia un periodo nero per l'attore, che eccede nell'uso dell'alcool e del crack. Samuel esce da tale situazione ottenendo una parte in Fa' la cosa giusta(1989) di Spike Lee. Viene diretto dallo stesso regista in altri due film: Mo' Better Blues e Jungle Fever. In quest'ultimo film, recita in modo così convincente il ruolo del dipendente da crack da ottenere un riconoscimento speciale dal festival di Cannes.

Seguono delle parti in Quei bravi ragazzi(1990) di Scorsese e in Jurassic Park(1993) di Spielberg. Ma la fama arriva con l'interpretazione di Jules Winnfield, il criminale predicatore di Pulp Fiction, seconda opera di Quentin Tarantino. Per tale ruolo ottiene una nomination all'Oscar. Nel 1997 torna a lavorare con Tarantino nel film Jackie Brown, ottenendo un leone d'argento a Berlino per il ruolo del trafficante d'armi Ordell Robbie.

Negli anni successivi lo ritroviamo in molti film, tra cui la nuova trilogia di Star Wars e Kill Bill - vol.2.

Filmografia di Samuel L. Jackson

•(2011)Captain America

•(2010)Iron Man 2

•(2008)Soul Men

•(2008)The Spirit

•(2008)Jumper

•(2008)Iron Man

•(2007)1408

•(2005)The Man

•(2005)Star Wars:Episodio III-La vendetta dei sith

•(2005)XxX 2

•(2004)Kill Bill-vol.2

•(2004)Twisted

•(2003)S.W.A.T.

•(2002)XxX

•(2002)Star Wars:Episodio II-L’attacco dei cloni

•(2002)Ipotesi di reato

•(2000)Unbreakable

•(2000)Regole d’onore

•(1999)Blu profondo

•(1999)Star Wars:Episodio I-La minaccia fantasma

•(1998)Il negoziatore

•(1998)Sfera

•(1997)Jackie Brown

•(1996)Sydney

•(1996)Spy

•(1996)Il momento di uccidere

•(1995)Die Hard

•(1995)Il bacio della morte

•(1994)Pulp Fiction

•(1993)Jurassic Park

•(1992)Presagio di morte

•(1992)Giochi di potere

•(1991)Jungle Fever

•(1990)Il matrimonio di Betsy

•(1990)Quei bravi ragazzi

•(1990)Mò Better Blues

•(1990)L'esorcista III

•(1989)Seduzione pericolosa

•(1989)Fa' la cosa giusta

•(1988)Aule turbolente

•(1988)Il principe cerca moglie

•(1987)Magic Sticks

•(1981)Ragtime

•(1972)Together for Days

samuel l jackson

Condividi post

Repost0